passaporto-animali

L’attestato del microchip ha valore legale, ed è un documento che vi viene consegnato dal veterinario nel momento in cui inserisce il microchip al cane.

Questo attestato dichiara appunto l’avvenuto inserimento del microchip, ed in esso sono indicati, oltre ai dati del cane, anche quelli del proprietario, con tanto di numero di telefono e codice fiscale. Il proprietario  e il veterinario appongono la propria firma per dichiarare l’avvenuta operazione e la consegna el certificato. Nella parte in fondo del documento, si trova inoltre lo spazio relativo ai passaggi di proprietà, nei quali vengono riportati anche i dati del nuovo proprietario. In caso di passaggio di proprietà ricordatevi che nel documento devono essere presenti le firme di entrambi i proprietari: del vecchio e del nuovo.  A questo proposito ricordate anche che il passaggio di proprietà va trasmesso anche alle Ussl di competenza.

Attenzione perché il microchip può essere applicato solamente dal veterinario!!

Per quanto riguarda il passaporto, la prima cosa da sapere è che ha anch’esso valore legale.

Nella prima parte si trovano i dati del cane e del proprietario, un po’ come nel libretto sanitario, poi nelle pagine successive si trovano le vaccinazioni antirabbiche,  le vaccinazioni di base, le sverminazioni e un timbro che “attesta la buona salute” del cane.

Il passaporto viene rilasciato dai Servizi Veterinari delle Ussl di residenza. Può essere rilasciato solo a cani microchippati e vaccinati contro la rabbia, dopo almeno 21 giorni dall’avvenuta vaccinazione antirabbica e non oltre l’anno.

Il passaporto  è obbligatorio solamente per viaggiare con il cane all’estero.

Condividi il post
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone